Colori del Levante Fiorentino

PITTORI DEL LEVANTE FIORENTINO                                                                      TUSCAN PAINTERS                                                         

Home Su CHI SIAMO I PITTORI PROGRAMMA AMICI CONTATTI

ARTISTI

nostri soci

Mauro Mannelli

Annalisa Bati

Patrizia Fabbri

Paola Meini

Liliana Pescioli

Aureliano Bartolozzi
Massimo Cantini
Osvaldo Curandai
Roberto Fusini

Miriam Gragnoli

Alvara Lavacchi
Ambretta Mari
Graziano Marsili
Roberta Meli
Sergio Nardoni
Roberto Nevini
Gaetano Petrioli
Mariano Pinzauti
Luciano Piseri
Belinda Quercetini
Simone Scopetani
Fabrizio Secci
Roberto Smorti
Andrea Stella
Stefania Teoni
Stefania Valentini
Gruppo pittori ODA
...segue...

 

I FOTOGRAFI del Levante Fiorentino

Marco Quinti - fotografo
 
 
 
 

 

I PROGETTI

PLUS ULTRA

Tricolori

Foreste

Biodiversità

Anello del Rinascimento

Omaggio a Galileo

 

Libro degli ospiti

 

 

"La Terra non ci è stata donata dai nostri padri ma ci è stata prestata dai nostri figli”

   

2010 - Anno Internazionale della Biodiversità

   

"Le Nazioni Unite hanno dichiarato il 2010 Anno Internazionale della Biodiversità.

E' una celebrazione della varietà della vita sulla terra e del valore che ciò ha per le nostre vite. La Biodiversità è essenziale per sostenere le reti ed i sistemi viventi che forniscono a noi tutti salute, benessere, cibo, carburante e servizi.

Gli uomini sono parte della ricca diversità della natura e hanno il potere di proteggerla o di distruggerla."     (tradotto da www.cbd.int/2010)

DIPINGIAMO LA BIODIVERSITA'

LET'S PAINT BIODIVERSITY

Evento segnalato da www.countdown2010.net

La nostra associazione partecipa simbolicamente alle celebrazioni dell'anno internazionale della biodiversità con l'obiettivo di dare un piccolo contributo alla sensibilizzazione su questo tema. L'argomento ci è particolarmente caro, come pittori, in quanto è una ulteriore occasione di porsi di fronte alla Natura con una sensibilità ancora maggiore, riflettendo sulla sua bellezza anche dovuta alla sua estrema varietà, ma allo stesso tempo consapevoli della precarietà di questo dono che ci circonda e del quale siamo parte.

Inoltre abbiamo organizzato un laboratorio sulle nature morte per dipingere e osservare dal vero i frutti che la natura ci offre quotidianamente sulle nostre tavole.

Le immagini delle suddette opere, degli associati o dei partecipanti al corso, costituiscono una mostra collettiva on line su questa pagina.

La mostra si è svolta anche dal vero presso il Santuario della Madonna del Sasso che si trova al centro dell'area protetta ANPIL. Nel Comune di Pontassieve infatti l'area protetta di Poggio Riparghera - Santa Brigida  è stata istituita per proteggere l'unica stazione italiana di cisto laurino Cistus laurifolius, un arbusto mediterraneo qui detto fiore della Madonna (in riferimento al santuario della Madonna del Sasso), vero relitto preglaciale e specie minacciata secondo il Libro Rosso delle piante d'Italia, cioè entità in pericolo di estinzione.

La Regione Toscana pubblica on line il Repertorio naturalistico toscano (Re.Na.To) che offre una fotografia della biodiversità in Toscana e che riporta anche il suddetto luogo.

 

"Osserva in profondità, nel profondo della natura,

solo così potrai comprendere meglio ogni cosa"

(Albert Einstein)

 

 
   
MOSTRA COLLETTIVA SUL WEB
   

Poesia

 

TUTTO E' NATURA

 

Aquile e daini lassù sui monti,

nella savana zebre e rinoceronti.

Api e farfalle sui fiorellini,

nell'aria nuvoli di moscerini.

Enormi balene nuotano nei mari

insieme ai delfini e ai pesci più vari.

Ragni sospesi a fragili filini

osservano nel bosco i funghi porcini.

Nella natura ci sono tante cose:

piccole e grandi, belle e paurose;

a lei nulla si dà e tanto si prende

il vero eroe è chi la difende.

 

(Andrea Torrini, 9 anni)

Poesia vincitrice del concorso 2010 organizzato da Associazione ProConsuma, con il patrocinio dei comuni di Pelago, Pontassieve, Rufina, Montemignaio.

 

 

 

LE PIANTE IN VIA DI ESTINZIONE

 

 

Il fiore della Madonna (Cisto Laurino)

di Alvara Lavacchi, olio su tela

 

Cistus laurifolius, un arbusto mediterraneo detto fiore della Madonna (in riferimento al santuario della Madonna del Sasso intorno al quale vegeta, unica stazione in Italia), vero relitto preglaciale e specie minacciata secondo il Libro Rosso delle piante d'Italia.

“VOLO”

di Massimo Cantini

Nell’opera del maestro Cantini, che ha tenuto il laboratorio di disegno, si trova la natura e l’uomo, perfetti ed in armonia.

Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli.

Detto dei popoli primitivi

 

“COMPOSIZIONE”

di Roberto Smorti

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso.

Aristotele

Questo quadro è stato dipinto dal maestro Smorti durante il laboratorio delle nature morte per insegnare agli allievi alcuni segreti dei colori.

 

 

GLI ANIMALI VICINI ALL'UOMO

 

Nascita

di Annalisa Bati, olio su tela 50x70 cm

 

Gli animali che da sempre abitano con noi le case di campagna e ci nutrono sono parte della biodiversità. Gli allevamenti intensivi rischiano di selezionare solo le razze più produttive facendo estinguere le numerose varietà che esistono.

 

L'ECOSISTEMA MARINO

"TRAMONTO A QUERCIANELLA"

di Mariano Pinzauti, olio su tela

I

"Il mare è una fondamentale riserva di vita perchè ricco di risorse e di inaspettate meraviglie. La biodiversità nei mari europei deve affrontare una serie di problematiche che vanno dall'inquinamento, alla eutrofizzazione, al cambiamento climatico e alle specie aliene invasive.

Nella mia pittura ritroviamo immagini attinenti al mare e alla natura come territorio dagli scenari paesaggistici vari e colorati."

Mariano

 

MINACCE AGLI ECOSISTEMI

Mare mantato (Aureliano Bartolozzi) 70x50

LE ZONE UMIDE

Il Padule di Fucecchio (Roberto Smorti) 50x70

“Le zone umide, ormai ridotte a poche aree protette, sono una fonte eccezionale di biodiversità: insetti, pesci, anfibi, uccelli, piante acquatiche, alghe.

Anche questo quadro l’ho dipinto dal vero, come faccio da quasi 50 anni, per immergermi ancora di più nel paesaggio che cerco di interpretare”

Roberto

 

“INTRECCI NATURALI”

di Rossella Settembri

"Ho voluto legare le linee fuggenti della natura ".

Paul Cezanne

 

LA RICCHEZZA DELL’AFRICA

“ZEBRE"

di Patrizia Fabbri

La biodiversità non è il semplice conteggio delle specie viventi esistenti in un ambiente, è anche un intreccio di relazioni che ha portato all’instaurarsi di delicati equilibri.

L’eliminazione di una singola specie può perturbare questo equilibrio.

Ad esempio se si estinguessero le zebre, uno dei simboli dell’Africa, non si perderebbe solo la loro bellezza ma si potrebbe turbare l’equilibrio di tutta la zona dove esse vivono.

 

 

 

“PAESAGGIO TOSCANO"

di M. Magherini

Tutta l'arte è imitazione della natura.

Seneca

 

LE AREE PROTETTE

“IL SANTUARIO DEL SASSO”

di Mauro Mannelli

“La Madonna del Sasso è al centro di un ANPIL: Area Protetta di Interesse Locale. Il mio vivace quadro vuole dare testimonianza del positivo rapporto che ci deve essere tra uomo e aree da conservare.” Mauro

"Quando avranno inquinato l'ultimo fiume, abbattuto l'ultimo albero, preso l'ultimo bisonte, pescato l'ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro.“ Toro Seduto

 

FIORI RARI

“IL FIORE DELLA MADONNA"

di Liliana Pescioli

“La Madonna ed il cisto laurino, con il Santuario della Madonna del Sasso sullo sfondo.

Ho voluto fare un omaggio a questo luogo importante.”

Liliana

 

DAL LABORATORIO DELLE NATURE MORTE

“UN FRUTTO ANTICO”

di Laura Giaretta

La mela, si sa, ha origini antichissime. E che si parli di Adamo, delle Esperidi, di Avalon o di Biancaneve il pomo della discordia è stato da sempre oggetto di famose storie d'amore, tentazione e corruzione.

Simbolo, di invidia, bellezza, sensualità ma anche generosità e amore per la natura

 

“LE ROSE"

di Gilda Fusi

Ci sono cose naturali, come ad esempio le spine delle rose, di cui a volte non conosciamo la funzione... o la cui funzione abbiamo ormai dimenticato... Scoprirla o riscoprirla può essere molto utile al progresso scientifico

Cosa fa una rosa senza spine?

Va a pile?

 

“LA CANESTRA DI CARAVAGGIO”

di Alvara Lavacchi

Alvara ci propone la riproduzione di un quadro famosissimo di cui abbiamo studiato i significati nel laboratorio delle nature morte. Nel quadro, come nella natura, ogni frutto ha la sua funzione, anche se non sempre siamo in grado di percepirla.

 

“PASSERO SOLITARIO"

di Roberta Meli

"D'in su la vetta della torre antica,

Passero solitario, alla campagna

cantando vai finché non more il giorno"

Giacomo Leopardi

Il passero solitario è nel libro rosso delle specie minacciate. E’ simile al tordo, ha una taglia di circa 23 cm ed un peso di 60 grammi. Il maschio d'estate è di colore blu scuro con ali e coda più scure, mentre la femmina è marrone bluastra sulla schiena e ha il petto chiaro.

 

DAL LABORATORIO DELLE NATURE MORTE

“IL CIBO DEGLI DEI”

di Luisa Ciapetti

 Il diospero o kaki, italianizzato caco, detto Mela d'Oriente fu definito dai cinesi, l'Albero delle sette virtù: vive a lungo; dà una grande ombra; dà agli uccelli la possibilità di nidificare fra i suoi rami; non è attaccabile da parte dei parassiti; le sue foglie giallo-rosse in autunno sono decorative fino ai geli; il legno dà un bel fuoco; e la settima virtù consiste della ricchezza in sostanze concimanti il terreno per la caduta dell'abbondante fogliame.

 

LE PIANTE MEDICINALI

“ECHINACEA PURPUREA"

di Stefania Castri

La specie è nota per le sue proprietà medicinali: è usata nella preparazione di farmaci che rafforzano il sistema immunitario.

La natura è causa e cura delle malattie.

Paracelso

 

LA BIODIVERSITA' E' CIBO

Orchidea - Roberta Meli (acquerello)

La biodiversità è fonte delle numerosissime tipologie di cibo, anche prelibato.

Se si fosse estinta una certa orchidea tropicale oggi non conosceremmo la profumatissima vaniglia.

 

I COLORI DELLA FRUTTA

“LA NATURA IN TAVOLA”

di Miriam Gragnoli

Le nostre tavole sono più belle se ogni giorno mostrano tante varietà di frutta e verdura, meglio se al naturale...

 

DAL LABORATORIO DELLE NATURE MORTE

“ODE ALLA MELA”

di Marcella Pezzatini

(...) Quando addentiamo la tua rotonda innocenza torniamo per un istante ad essere creature appena create... ...Io voglio un'abbondanza totale.... voglio una città, una repubblica, un fiume Mississipi di mele, e sulle sue sponde voglio vedere ogni popolo del mondo unito, riunito, nel gesto più semplice della terra:

mordere una mela.

Da Ode alla mela, Pablo Neruda.

 

 

“IL BOSCO A SANTA BRIGIDA”

di Andrea Maestrini

 

L'erbaccia è una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù.

Ralph Waldo Emerson

 

ROSE

di Paola Meini

La rosa, originaria dell'Europa e dell'Asia, appartiene alla famiglia delle Rosaceae e conta più di 170 specie e più di 2000 varietà. Profumo, forma dei petali e forma delle foglie variano in base alle specie ed alle varietà.

“NATURA”

di Cinzia Pistelli

"Tutti vogliono tornare alla natura, ma non a piedi”. Anonimo

 

"BOSCO"

di Elena Mariotti

 

 

ALTRE OPERE DAL LABORATORIO NATURE MORTE

 

Natura morta- Laura Giaretta

 

Natura morta - Stefania Castri

 

Uva - Rossella Settembri

 

La zucca barucca - Liliana Pescioli

 

ROSA

di Patrizia Fabbri

 

NINFEE

di Elena Mariotti

 

 

 

 

© 2009-2012 - Colori del Levante Fiorentino - Associazione culturale - Pontassieve - Firenze - Toscana - Italia  - cod.fiscale 94166430481

All images are original works, from oil on canvas paintings, copyright of one of the artists of Colori del Levante Fiorentino.

They are for online viewing purposes only and may not be copied, reproduced or distributed without the express permission of the artist.