Colori del Levante Fiorentino

PITTORI                ARTE                                                       TUSCAN PAINTERS               ART WORKSHOPS                   LOVE ART LIVE ART LEARN ART                               

Colori del Levante Fiorentino e California State University

in collaborazione con Fondazione Oda

nel 500° anniversario di Amerigo Vespucci

presentano la mostra d'arte

present the art exhibition

PLUS ULTRA

I grandi viaggi

ABOVE AND BEYOND

The grand voyage

California State University
Via Giacomo Leopardi 12
Firenze
22 - 25 novembre 2012

Inaugurazione 22 novembre 2012 ore 17
(Giorno del Ringraziamento)
Vernissage on November 22th 2012, 5 pm
(Thanksgiving Day)
 
CATALOGO-CATALOGUE:
Locandina Plus Ultra

 

ITALIANO  ENGLISH

Nel 1512, 500 anni fa, moriva a Siviglia il fiorentino Amerigo Vespucci, uno dei primi e più interessanti esploratori del “nuovo mondo”. Diede, pur senza volerlo, il nome all'America e soprattutto riconobbe che si trattava di un continente nuovo, un mundus novus come lui stesso disse. Un mondo di cui raccontò, con un successo straordinario, la geografia, l’ambiente, gli uomini, i loro comportamenti, la loro cultura.
Questo anniversario di un importante “viaggiatore” fiorentino di altri tempi porta alla mente tanti altri viaggiatori della storia e viaggi di tutti i tipi. Grandi viaggi.
Viaggiare significa lasciare ciò che è conosciuto, le abitudini e le sicurezze, per addentrarsi oltre i limiti conosciuti, per realizzare un sogno. Viaggiare significa andare oltre, oltrepassare i limiti, i limiti geografici ma anche altri limiti, a volte i propri personali limiti.
Gli scopi del viaggiare possono essere molti, e quasi sempre il viaggio ci pone di fronte non solo a luoghi ma anche a persone sconosciute, e ci impone di affrontare il difficile rapporto con l'altro, un “altro” che a volte sembra molto diverso da noi, ma che allo stesso tempo riscopriamo uguale.
Un argomento affascinante, quello del viaggio, al quale abbiamo dedicato questa esposizione di pittura, arricchita anche da un racconto dedicato alla mostra.
Una esposizione che raccoglie opere di artisti della nostra associazione e artisti studenti della prestigiosa università americana che ha concesso i locali per questo evento e che ringraziamo per la grande ospitalità con la quale siamo stati accolti.
Ringraziamo inoltre i numerosi artisti che partecipando a questa mostra hanno affrontato, ognuno secondo la propria sensibilità e capacità, quella "foresta di simboli" che è il viaggio. Anch’essi hanno intrapreso un viaggio, un viaggio che li ha portati infine ad incontrarsi in questa mostra con altri “colleghi”. Artisti diversi, dilettanti e professionisti, abili e disabili, italiani e americani, uniti in un incontro che arricchisce tutti
Una mostra dunque sull'andare oltre, “plus ultra”, per ricordare tutti coloro che hanno superato “le colonne d'Ercole” in tempi lontani e recenti. Per incoraggiare tutti coloro che sognano di partire per nuove sfide.

 

Presentazione a Radio Toscana del 18 settembre 2012:

PLUS ULTRA ALLA RADIO_18092012.mp3

 

Five hundred years ago, in 1512, one of the earliest and most interesting explorers of the "New World", Amerigo Vespucci, died in Seville. Unwittingly, he gave America its name but above all, he recognized that it was a new continent, a mundus novus as he himself said. Vespucci recounted with extreme success all about that world; its geography, the environment, the people, their behaviors, and their culture.
The anniversary of such an important Florentine "traveler" brings to mind many other travelers and travels of all types. Great travels. Grand voyages.
Traveling means leaving what is known, habits and safety, to penetrate beyond known limits, to realize a dream. Traveling means to go beyond, go beyond the limits, geographical limits, but also other limits, sometimes each one’s own personal limits.
The purpose of travel may be multiple and often a journey compels us to face not only new places but also new people, and as a result to face the difficult relationship with the other, an "other" that sometimes seems very different from us, but likewise we discover to be the same.
A fascinating topic, travel, to which we have dedicated this painting exhibition, enhanced by a story dedicated to the exhibition itself.
An exhibition that brings together works by the artists of our association and art students from the prestigious American university which has graciously offered the venue for this event. We thank the institute for the great hospitality with which we are greeted.
We also thank the many artists who by participating in this exhibition, have faced, each according to his or her sensitivity and skill, the "forest of symbols" that is travel. They too, have embarked on a journey, a journey that has taken them to meet in this exhibition with other "colleagues". Different artists, amateur and professional, able and disabled, Italians and Americans, united in a meeting that enriches all.
An
exhibition on going above and beyond, "plus ultra", to remember all those who have passed the "Pillars of Hercules" in the distant or recent past. To encourage all those who dream to leave, to depart for new challenges.  

Grazie a tutti gli artisti che hanno percorso insieme questo piccolo grande viaggio.

Thanks to all the artists who have travelled together in this little grand voyage. 

Hillary Asbury, Ventura, California
Daniela Baroni, Diacceto, Firenze
Annalisa Bati, Pelago, Firenze
Isabella Bruno, Diacceto, Firenze
Lucilla Cappellini, Diacceto, Firenze
Stefania Castri, Pelago, Firenze
Denise Cacho, San Diego, California
Roberta Checcacci, Diacceto, Firenze
Antonella Chiosi, Diacceto, Firenze
Bree-Ann Chun, Honolulu, Hawaii
Carla Conti, Pontassieve, Firenze
Elisa Corelli, Londa, Firenze
Katherine Courtney, Coronado, California
Osvaldo Curandai, Rignano sull’Arno, Firenze
Corina Curiel, Winnetka, California
John Dalton, Roseville, California
Patrizia Fabbri, Pelago, Firenze
Gilda Fusi, Bagno a Ripoli, Firenze
Antonio Genovieri, Diacceto, Firenze
Paul Gifford, Pasadena, California
Gianluca Giannella, Diacceto, Firenze
Laura Giaretta, Pontassieve, Firenze
Miriam Gragnoli, Pelago, Firenze
Kevin Hosseini, Santa Barbara, California
Grace Sophia Joseph, Oakley, California
Brian Kinnaman, Fall Brook, California
Mauro Mannelli, Pontassieve, Firenze
Elena Lara Mariotti, Pontassieve, Firenze
Graziano Marsili, Firenze
Roberta Meli, Bagno a Ripoli, Firenze
Rico Musto, San Mateo, California
Mariel-Mae Paat, Visalia, California
Liliana Pescioli, Rignano sull’Arno, Firenze
Letizia Picciau, Diacceto, Firenze
Laura Pieraccini, Diacceto, Firenze
Mariano Pinzauti, Pontassieve, Firenze
Belinda Quercetini, Rufina, Firenze
Iliana Quintanilla, Los Angeles, California
Elisa Righi, Pontassieve, Firenze
Fabrizio Secci, Bagno a Ripoli, Firenze
Rossella Settembri, Pontassieve, Firenze
Roberto Smorti, Bagno a Ripoli, Firenze
Philippe Solomon, Antioch, California
Jasmine Suggs, Lake Elisinore, California
Elizabeth Uno, Valencia, California
Gaetano Urzi, Pontassieve, Firenze

Serena Beoni, Pelago, Firenze  

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO

 Il progetto “plus ultra” è stato aperto a tutti i significati che possono essere dati al concetto di viaggio.

Al progetto hanno partecipato artisti della nostra associazione, compreso il gruppo di pittori disabili di Oda, e artisti studenti della California State University, oltre che artisti disabili americani che hanno inviato le loro opere.

I risultati sono stati vari e a volte sorprendenti. 

Alcuni artisti fanno riferimento a Amerigo Vespucci e a quello che a lui è direttamente collegato: il suo mondo, i suoi viaggi con i primi racconti dalle nuove terre.

Altri artisti danno spazio a tutte le suggestioni derivanti da questo nuovo mondo a cui Vespucci ha dato il nome, l’America. L'America di ieri e di oggi.

L’America come nuovo paradiso, con le nuove terre ricche e incontaminate, l’America come sogno di nuova vita

La mostra si è aperta poi a interpretazioni più ampie sul senso del viaggio. Alcune opere sono dedicate a viaggi storici, leggendari o mitici, come quello di Marco Polo o di Ulisse. Altre opere hanno spaziato su tanti significati e riflessioni inerenti il tema della mostra: il viaggio per necessità degli emigranti, il viaggio per studio, il viaggio di pellegrinaggio, fino al viaggio personale alla ricerca di sé, un viaggio che può essere anche solo immaginato. La vita stessa è un viaggio.

 

 

Alcuni documenti di Amerigo Vespucci  
Lettera_al_Soderini del 1504 La più famosa delle lettere di Vespucci
Prima lettera di Vespucci a Lorenzo di P.F. dei Medici anno 1500 Breve lettera sul primo viaggio
Lettera a Lorenzo di PF dei Medici anno 1501  
Lettera a Lorenzo di PF dei Medici anno 1502  
   
   

 


ALCUNI VIDEO


AMERIGO VESPUCCI
immagini
500 anni
Celebrazioni a Firenze

22 febbraio 2012

500 anni
Celebrazioni a Firenze
(seconda parte)

22 febbraio 2012
   



Il rapporto con l'altro:
"la conquista dell'America"



Storia dell'America
Dal minuto 45 gli anni della scoperta

"  "

© 2009-2017 - Colori del Levante Fiorentino - Associazione culturale - Pontassieve - Firenze - Toscana - Italia  - cod.fiscale 94166430481

 

Le immagini sono coperte da diritto di autore e non possono essere copiate, riprodotte o distribuite senza il permesso dell'artista. All images are original works, from paintings, copyright of one of the artists of Colori del Levante Fiorentino. They are for online viewing purposes only and may not be copied, reproduced or distributed without the express permission of the artist